Cerca nel blog

venerdì 4 marzo 2011

Polpette alla “mediorientale”

Di come sia nato questo "giro del mondo in 80 polpette" è stato già scritto nei post precedenti. Quello che invece stà nel futuro prossimo e che speriamo di poter realizzare è un PolpetteCamp dove cucinare tutte o molte di queste ricette, tutti assieme condividendo esperienza e polpette! :-)

Ma passiamo alla mia ricetta. Queste polpette sono ispirante alla tipica kofta, la polpetta per eccellenza in tutto il medio oriente. La scelta di inserire proprio questa ricetta per il progetto #polpette1 è dovuta anche a ciò che sta accadendo in quell’area. Li sembra spirare un forte vento di libertà che di certo con se porta gli aromi del cibo. E siccome nelle nostre cucine da sempre convivono in pace assoluta, tradizioni culinarie cha hanno origine nei più svariati punti del mondo.

La mia ricetta negli anni si è modificata perché a mia moglie sono stati vietati degli alimenti. Un’ultima cosa, e so che poi mi odierete, io non metto mai le quantità!

Ingredienti:

Per le #polpette
Carne trita magra di vitello o manzo
Cipolla tritata fine
Zenzero fresco grattugiato (in alternativa va bene quello secco in polvere)
Cannella
Noce moscata (meglio se avete del Macis)
Sale fino
Bulgur già cotto (o pan grattato ma il Bulgur è meglio)
Un uovo (due se usate tanta carne)
Olio Extra Vergine di Oliva (se avete solo pensato di usarne un altro, vergognatevene :-P )

Per il sugo:
Pomodori pelati a filetti (degni di questo nome)
Cipolla o scalogno (meglio scalogno ma NON fatelo bruciare, mi raccomando)
Sale
Peperoncino (io non lo metto per il motivo di cui sopra)

Realizzazione:
Prendete la carne trita e mettetela in una ciotola adeguata, aggiungete gli ingredienti secondo sentimento (quindi a vostro giudizio esclusivo) e mischiate rigorosamente con le mani fino a che non si saranno completamente amalgamati. Prendete un po’ di carne alla volta e realizzate la polpetta. Io le faccio piccole o molto piccole se devo utilizzarle per la pasta al forno alla Pugliese (quella con gli Ziti per capirci). Se potete permettervelo, friggete le polpette e poi passatele nel sugo di pomodoro; io le metto direttamente nel sugo e le faccio cuocere almeno 45 minuti.

Servitele caldissime. Vanno mangiate rigorosamente tre alla volta :-)

...attenti alla lingua!

Roberto

6 commenti:

  1. ottime queste polpette! e l'idea del polpette camp è fantastica, mi prenoto da subito!!!


    max - la piccola casa
    http://lapiccolacasa.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Fantastiche...un viaggio speziato, con aromi ben definiti ed un tributo ad una parte di mondo che meriterebbe molto di più! Bravo Robji_M!!!

    RispondiElimina
  3. Partecipate anche voi a #twitpolpette con una vostra ricetta!

    RispondiElimina
  4. robi sono meravigliose!mi riporti a casa con questi sapori e profumiiiiii! grazieeeeee

    RispondiElimina
  5. bene, polpette in pentola!! e chissà cosa mi salta fuori :)

    RispondiElimina
  6. che buone!!!!
    le farò questa sera :-)

    RispondiElimina