Cerca nel blog

lunedì 28 marzo 2011

Polpette di baccalà al limone

Primo post per me su Twitpolpette!
Come non si può essere emozionati all'idea di pubblicare su un blog dedicato a solo polpette?
Solo il nome "polpetta" è bellissimo: coccoloso, che sa di casa, della nonna che cucina per il nipotino. Almeno questo è quello che evocano nella mia testa.
Inoltre, provengo da una città, Crotone, in cui c'è una lunga tradizione di "polpettari"! Di questo, però, vi parlerò la prossima volta, insieme alla ricetta delle polpette in questione. Il riferimento serviva solo per dire che io, le polpette, ce le ho nel dna! :-)

La ricetta di oggi in realtà si presenta probabilmente come un piatto un po' più chic che le classiche polpette di casa. Questa versione l'avevo pensata per l'MT Challange di febbraio e addirittura hanno anche vinto la sfida!


L'idea che ha guidato la creazione era quella di unire i sapori mediterranei con quelli del Nord Europa, visto che il tema di fondo erano le "polpette svedesi". Sì, proprio quelle dell'Ikea!


Così l'ingrediente di fondo doveva essere il baccalà, o ancora meglio lo stoccafisso; doveva esserci qualche rimando alle polpette svedesi e quindi ho tenuto il contorno di purè, aromatizzato però al pepe rosa e il fondo di panna profumato però di mediterraneo con il rosmarino.
Insieme al baccalà, il profumo del sud Italia, il limone, che ho riportato anche nell'accompagnamento andando a sostituire la marmellata di mirtilli con dei limoni canditi e poi marinati.
Visto quante cose nascoste dietro queste polpette?? :-)







Ingredienti (per 2 persone):

Per le polpette:

300gr di baccalà
La scorza di mezzo limone
Pangrattato qb
1 uovo
1 cucchiaio di olive nere
1 pezzetto di uno spicchio d'aglio
un cucchiaio di prezzemolo tritato
Sale (da non aggiungere se il baccalà era sotto sale)

Per la cottura:
1 spicchio d'aglio
Olio evo
1 rametto di rosmarino
Qualche cucchiaio di panna

Per il limone candito e poi marinato:

La buccia di un limone
Pari peso di zucchero
Acqua qb
Olio e aceto

Per il purè:

3 patate
Latte qb
Sale
Pepe rosa

Procedimento:


Per le polpette:
Innanzitutto, se avete comperato baccalà sotto sale ponetelo a bagno per un paio di giorni, mentre se avete stoccafisso, fatelo rinvenire in acqua per una settimana.
Una volta che avete pronto il pesce, eliminare la pelle e le lische. Tritarlo finemente insieme alle olive nere.
Sminuzzare il prezzemolo e il pezzetto di aglio e aggiungerlo al pesce. Unire la scorza grattugiata del limone, l'uovo e iniziare a mescolare. Aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato fino ad ottenere la consistenza giusta per la formazione delle polpette.
Formare le polpettine (io le ho schiacciate leggermente, ma vanno benissimo rotonde).

Per il limone candito e marinato:
Tagliare la scorza del limone in strisce, porle in un pentolino, coprire di acqua fredda e portare a bollore. Ripetere l'operazione per altre 2 volte, partendo sempre da acqua fredda. Questo processo serve per eliminare l'amaro del limone. Dopo l'ultima bollitura, scolare dall'acqua e pesare le scorze. Rimettere in un pentolino ed aggiungere pari peso di zucchero. Coprire di acqua a filo delle scorze e porre sul fuoco fino a completo assorbimento del liquido. Quando assorbito tutto, togliere dal fuoco (non dimenticatele sul fuoco altrimenti quando l'acqua sarà terminata lo zucchero si caramellerà) e metterle a marinare in un'emulsione di olio e aceto. Lasciar riposare fino al momento di servire.

Per il purè:
Sbollentare le patate e, quando morbide, ridurle in purea. Porre le patate in una pentola, aggiungere un tocchetto di burro e latte bollente fino ad ottenere la consistenza desiderata. Salare e spolverate di pepe rosa precedentemente pestato.

2 commenti:

  1. mi piacevano prima e adesso mi piacciono anche di più!!!!

    RispondiElimina